Lettura dei tarocchi fiorentini

Sicuramente se apprezzate il mondo della cartomanzia, avrete sicuramente sentito parlare del mazzo fiorentino, ovvero quello più grosso al mondo . Infatti è composto da ben 97 lame comprensive di 41 trionfi e 56 arcani minori che a volte risulta davvero difficile manipolare. Numerosi cultori di arte divinatori a volte non sanno manipolare questo enorme mazzo, ma sono i cartomanti più nobili ad apprezzarlo, visto che i metodi di divinazione vengono tramandati di generazione in generazione.

Alcuni di questi metodi sono così antichi che hanno un importanza esoterica davvero elevata e di conseguenza i responsi offerti ai consultanti sono a dir poco strabilianti. Ovviamente per ottenere un tipico di consulto con queste carte, non dovrete far altro che ricerca un cartomante che abbia una conoscenza profonda anche dell’astrologia e delle basi di filosofia.

899.655.666

Solo 73 cents al minuto iva inclusa da tutti i cellulari!

Questo servirè a capire il significato spirituale più profondo dei tarocchi fiorentini. I trionfi in realtà in gergo comune sono gli arcani maggiori, in essi oltre ai 12 segni dello zodiaco, troverete anche le virtè teologali e quelle cardinali. Il metodo base della lettura dei tarocchi fiorentini e piuttosto complesso, vengono utilizzate 32 carte che verranno disposte in 4 righe da sei lame. Semplice vero? In realtà non è affatto così, infatti, bisogna capire il modo corretto della distribuzione sul tavolo, questo è davvero complesso per la maggior parte dei cartomanti.

Infatti, vedrete che l’esperto sarà in grado di mischiare le carte senza problemi, il mazzo pronto andrà mostrato al consultante per il taglio come accade per ogni metodo di lettura.

La lettura parte con la prima riga partendo dalla sinistra verso la destra, verranno disposte le prime sei carte a dorso scoperto e poi verranno disposte nella colonna di destra le due carte a dorso coperto. Successivamente la disposizione partirè dall’ultima carta della prima riga e così via fino a formare le quattro file.

A questo punto il cartomante potrà partire con la sua interpretazione, infatti, la prima riga rappresenta il passato del consultante e gli episodi che hanno scosso la sua vita. Il cartomante scoprirè poi le carte della colonna di destra, la rappresentazione del riflesso del passato sulla persona, il suo carattere e i cambiamenti effettuati. La lettura dei tarocchi fiorentini continua con la seconda riga del presente, ovvero quello che sta succedendo adesso alla persone, le carte disposte in corrispondenza della colonna di destra dimostrano lo stato attuale.

899.655.666

Solo 73 cents al minuto iva inclusa da tutti i cellulari!

La procedura prosegue verso la terza riga che rappresenta l’immediato, ovvero i prossimi mesi che il consultante dovrà affrontare. Essi saranno corrispondenti anche ai desideri e alle sue speranza. Come vedete con questi tarocchi, il cartomante potrà vedere ogni aspetto di voi e conoscere tutte le alternative che vi aspettano, il vostro vissuto e il vostro carattere.

La riga più importante da interpretare è quella del futuro, gli avvenimenti che interesseranno il consultante. Le due carte della colonna di destra rappresenta il risultato finale che il consultante trasformerè nei suoi desideri appagati o non appagati. Il metodo spiegato in questo modo più sembrare molto semplice ma in realtà non lo è affatto. Quindi che cosa desiderare di meglio che prova le alternative proposte dai cartomantiè Di certo un consulto con i tarocchi fiorentini vi assicura il massimo, ovvero il responso che nessuno potrà mai darvi in alcun caso. Si raccomanda ad ogni consulto la purificazione delle carte ( il cartomante esperto dovrebbe già saperlo) tale trattamento si esegue con incenso di mirra o benzoino di Sumatra puro.

Se vi state chiedendo come sia un consulto di cartomanzia, la lettura dei tarocchi fiorentini è il metodo perfetto per avere delle risposte certe sul vostro punto di vista e sulla vostra vita.